La Bibliomanzia è un forma di divinazione abbastanza semplice che possono praticare tutti, dove c’è bisogno solo dell' istinto dell’ indovino ( che potete essere anche voi stessi), di un testo sacro o che comunque vi stia a cuore e vi sentite particolarmente legati.
Il modo corretto per eseguire questo tipo di divinazione è il seguente:
Mettiti seduto/a con la schiena dritta, i piedi appoggiati a terra e il libro davanti a te, chiudi gli occhi e svuota la mente da ogni pensiero, pensa alla domanda che devi porre.
Quando sei molto concentrato/a, recita la domanda mentalmente o a voce alta, fatto ciò, respira profondamente e apri il libro, appoggia il dito dove ci si sente attratti ( sempre ad occhi chiusi ) respira ancora una volta e apri gli occhi, e leggi la frase.
La risposta è quantomeno simbolica, perché la frase è da interpretare.


ISAZ



Il distacco...

Silenzio, concentrazione, razionalità.

 
Descrizione:
Presieduta dal gigante Buri (rappresenta il risveglio delle illusioni), ci aiuta a capire che alcuni aspetti della realtà vanno analizzati in modo approfondito, per poter comprendere la vera essenza.
Spesso ci si ferma a guardare le cose in superficie, rimanendo abbagliati dal' apparenza, ma la vera saggezza consiste nell' imparare di non fermarsi alla prima occasione, questa runa ci indica che la meditazione è uno strumento fondamentale per liberarci dalle nostre false credenze e per aprirci alla verità, così attraverso il percorso meditativo che ci indica questa runa, possiamo ritrovare il giusto atteggiamento che ci consente di illuminare ciò che cela dietro l'apparenza delle cose.
Isaz ci avverte di un momento di transizione, durante il quale è necessario riflettere, avere pazienza e perseveranza per poter avere maggiore chiarezza interiore, occorre mantenersi in una posizione di equilibrio e stabilità, bisogna ritrovare il proprio centro e il proprio respiro, solo così si riesce a comprendere qual è la propria direzione, forse ci si può trovare in un momento di chiusura e si sente il bisogno di isolarsi dagli altri, ma questo momento è necessario per poter comprendere in che modo si può intervenire nelle situazioni della vita.
Stiamo esplorando profondamente chi siamo, cosa vogliamo e dove stiamo dirigendo le nostre energie, non abbiamo spazio per vivere emozioni fugaci, provare le farfalline nello stomaco, o essere preda delle nostre passioni, stiamo cercano la stabilità e l' equilibrio.

Il post non è finito...



Una mia amica, da poco sposata, mi ha chiesto dei consigli su come poteva arredare casa, per vivere in armonia e in benessere, evitando accumuli di energie negative.
Io da buona amica streghetta gli ho consigliato queste cose, che ora le voglio condividere con te, vediamo insieme:

. Cosa non dobbiamo avere/fare:

- La casa troppo scura, sia per i mobili, porte, piastrelle e soprattutto per il colore delle pareti.
In quanto la notte, le cose scure, soprattutto i mobili e le porte, resterebbero molto visibili anche al buio, e potrebbero sembrare delle figure umane, o comunque sia, delle ombre che portano sconforto, un colore troppo scuro attirerebbe troppa energia negativa invece di scacciarla.

- Butta via tutte le cose vecchie che non ti servono più, perché oltre che assorbire molto le energie negative, ti fanno ritornare in mente le cose del tuo passato! bisogna pensare al futuro.

Il post non è finito...




. Metodo numero 1 - con il sale.

. Cosa serve:
- Una ciotola di rame.
- Ventisette grani di sale grosso.

- Alcol.
- fiammifero.


. Come fare:
Metti tutti i grani di sale nella ciotola, versa sette cucchiai di alcol e dai fuoco con il fiammifero.

. Responso:
- Se compaiono delle scintille ( sia poche che tante ) c'è negatività.
- Se non compaiono le scintille, non c'è negatività.

Il post non è finito...




Gli oracoli hanno rappresentato in epoche remote, lo strumento per comunicare con gli Dei, l' uomo ha sempre sentito il bisogno di trovare una risposta ultraterrena.
Non esiste cultura del passato che non abbia creato i suoi idoli da adorare, pregare e celebrare tramite dei riti e soprattutto gli oracoli, cosi quando l'uomo ha capito la passibilità di istituire un contatto con le proprie divinità, non ha più smesso di trovare i mezzi per 'parlare' con loro attraverso i sogni, la Terra, l' Acqua, l' Aria, il Fuoco, pietre, etc.
Attraverso i cerimoniali (la meditazione) gli oracoli consentono di entrare in contatto con il centro interiore e del cosmo in un processo osmotico di energie che porta inevitabilmente all' autoconoscenza, interrogando ed interpretando i responsi dei oracoli, l' uomo in realtà consulta la propria coscienza.

Gli oracoli principali sono:
• Aeromanzia (Aria).
• Idromanzia (Acqua).
• Geomanzia (Terra).
• Piromanzia (Fuoco).
• Cafféomanzia (fondi di caffè).
• Omanzia (con le uova).
• Aleuromanzia (con la farina).
• Alomanzia (con il sale).
• Litomanzia (con le pietre).
• Astragalomanzia (con le ossa).
• Dattilomanzia (con gli anelli).
• Cataptromanzia (con gli specchi).
• Ceromanzia (con la cera).
• Assinomanzia (con delle lame).
• Oniromanzia (attraverso i sogni).
• Le rune.




Le case, sia abitate e non, assorbono molto le energie negative, e dovrebbero essere purificate almeno ogni 3 mesi (io faccio cosi) ma come si può fare ciò?...
Vediamo assieme tutti i passaggi.

. Cosa serve:
- Un secchio con dell'acqua.
- Un bicchiere di aceto bianco (disinfettante) o del limone.
- Del sale grosso q.b. (purificante).
- Incenso di lavanda, salvia e menta.
- Delle foglie di menta q.b.
- Una candela bianca e una nera.
- Olio di mandorla.

. Come fare:
- Togli tutti i tappeti, e sposta tutti i mobili (quelli che riesci, perchè le energie negative si nascondono negli oggetti che non muoviamo spesso) poi apri per bene le finestre.
Pulisci i mobili e spazza bene tutta la casa con la scopa (oggetto magico per eccellenza!) partendo dalla porta di casa.

Il post non è finito...






Oggi ti spiego come fare la bottiglia della fortuna  ;)

. Fase Lunare: Luna Crescente.
. Ora: mezzogiorno.

. Cosa serve:
- Una bottiglia (o barattolo) verde (la puoi colorare).
- Sette candele verdi.
- Incenso di patchouli.
- Uno o diversi simboli/oggetti della fortuna (il numero sette disegnato su un foglio, un ferro di cavallo da bigiotteria etc).
- Sette monete da un, cinque o dieci centesimi di euro.

. Come fare:
Inserisci tutti gli oggetti e le monete nella bottiglia, accendi l' incenso e tutte le candele, alza la bottiglia al cielo e recita cosi:
'Donna fortuna sorridimi sempre
il tuo soffio nella bottiglia fai entrare
e la sfortuna potrai eliminare.
La fortuna con me ci sarà comunque
da seguirmi ovunque.
Cosi è ... e cosi sarà'.

Chiudi la bottiglia con la cera verde e mettila dietro alla porta ben visibile.
Ogni giorno, prima di uscire, agita bene la bottiglia.




La scatola dei desideri funziona e si costruisce esattamente come la scatola di potere ---> qui  ma ha una prospettiva di realizzazione assai più ampia e una piccola precisazione su quando realizzarla, mentre la scatola di potere la si realizza in qualunque momento dell'anno.
La scatola dei desideri, va creata e ricaricata, nel periodo tra un Solstizio e un Equinozio (dal Solstizio d'estate all' Equinozio d' autunno, dall'Equinozio d' autunno al Solstizio d' inverno, e così via).

 . Cosa occorre:
- Una scatola.
- Una tua foto nel formato fototessera.
- Una piramide.
- Un cristallo di quarzo.

Il post non è finito...


HAGALAZ


Rottura degli schemi...

Cambiamenti, nascita, rottura.

Descrizione:
Presieduta da Hagal (Dio del gelo, simbolizza il potere del destino nella nostra esistenza) ci rivela la rottura degli schemi e di false certezze, attraverso Hagalaz ci si libera da abitudini e modalità stereotipate di gestione della propria esistenza e da identificazioni ormai superate non sembrano più far parte di noi.
Questi cambiamenti possono implicare momenti difficili, ritardi o blocchi (a volte anche malattie) ma tutto questo fa parte di un processo che porterà a delle svolte nella propria esistenza, tutto ciò che appare rigido, prestabilito e schematico viene messo in discussione, è come se si avvertisse che la nostra vecchia modalità di funzionamento non ci corrisponde più, ci sentiamo prigionieri di qualunque cosa, e vogliamo uscire dalla gabbia di vincoli che impediscono la nostra libera espressione.
Attraverso questa runa prendere coscienza di cosa è veramente cambiato in noi stessi e di cosa può cambiare ancora, il vecchio viene distrutto per poter creare il nuovo, in un continuo alternarsi di morte e rinascita, attraverso questo processo di cambiamento si cresce, e si diventa più autentici, purificandoci dal passato e accettando di pagare i conti sospesi.
Hagalaz può agire come se ci si risvegliasse da un sonno profondo, facendoci riprendere i sensi, in questo periodo possiamo essere intontiti, confusi e possiamo avere perplessità su come agire per far fronte a questa fase che, sotto certi aspetti, può apparire traumatica, occorre però comprendere che a volte la confusione porta alla saggezza.


Il post non è finito...




Se vuoi modificare una situazione che stai vivendo e che non ti piace per niente, questo rito di magia è quello che fa per te.

. Cosa serve:
- Un barattolino di vetro con il suo coperchio (meglio se in sughero).

- Un foglio bianco.
- Una penna del colore adeguato al tuo intento.
- Un po' di succo di limone.
- Altri oggetti (la foto della persona che ti dà problemi, un qualcosa legato al lavoro, etc.).

Il post non è finito...


Collaborazioni

◆ Vuoi collaborare con il blog? Leggi qui e scopri come fare!.